Organo di informazione on-line dell’associazione I Repubblicani

Marco Reguzzoni, il G7 dell’Economia a Stresa e la minaccia cinese. «Non è più tempo di esitazioni, i dazi in Europa vanno messi subito»

«Bene ha fatto il ministro Giancarlo Giorgetti a sottolineare a Stresa che i Paesi del G7 devono tenere una condotta univoca e senza divisioni per contrastare la concorrenza sleale della Cina. Tuttavia, io non avrei esitazioni nell’introdurre con forza i dazi e questo lo deve fare per prima l’Unione Europea». Così Marco Reguzzoni, candidato per Forza Italia alle Europee nel collegio Nord Ovest, a commento delle decisioni prese durante il consesso che ha radunato i più importanti ministri delle finanze.

«Per difendere le nostre imprese, la produzione e i lavoratori – prosegue – non possiamo più avere tentennamenti. A chi non rispetta le nostre stesse regole ambientali, contrattuali e fiscali, beneficiando oltretutto di aiuti di Stato che distorcono il mercato come avviene in Cina, non deve essere permesso di invaderci e metterci in ginocchio».

Così Reguzzoni conclude: «Il ministro Giorgetti dice che i dazi sono “un tema”, io dico che sono la prima mossa da compiere. In Europa mi batterò perché si agisca con decisione e autorevolezza a difesa della nostra economia».

Articoli correlati

IN QUESTO ARTICOLO

Resta aggiornato!

Iscriviti alla newsletter