Organo di informazione on-line dell’associazione I Repubblicani

Pagliarini e Albertini lanciano il progetto di Marco Reguzzoni: martedì 28 un evento a Milano Bonola per portare il vento di cambiamento in Europa

Marco Reguzzoni fra Gabriele Albertini e Giancarlo Pagliarini

Nella sua corsa verso le Europee, per le quali si presenta da indipendente nelle liste di Forza Italia, Marco Reguzzoni marcia accanto ad alcuni personaggi di rilievo della politica italiana. Lo si vedrà in un evento organizzato per le ore 18.30 di domani, martedì 28 maggio, all’Auditorium Baldoni di via Quarenghi a Milano (nel complesso del centro commerciale Bonola, con ingresso libero) quando ci saranno al suo fianco l’ex ministro al bilancio Giancarlo Pagliarini e il già sindaco di Milano, senatore ed europarlamentare Gabriele Albertini. L’appuntamento, dedicato a presentare il progetto di Reguzzoni all’insegna del federalismo e dell’idea di una nuova Europa dei popoli, vedrà anche la presenza del già presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni, del responsabile forzista delle aree metropolitane Alessandro De Chirico e dell’ex assessore regionale Silvia Piani, anch’essa candidata alle Europee con Forza Italia.

A una decina di giorni dall’apertura delle urne, la campagna elettorale di Reguzzoni farà dunque un salto di qualità, affrontando contenuti alti. Il punto di partenza sarà il suo libro “Vento di cambiamento”, con cui l’imprenditore bustocco, già deputato e presidente della Provincia di Varese, ha spiegato la scelta di rilanciare il progetto dell’Associazione politica “I Repubblicani” e di farlo confluire elettoralmente nel percorso di Forza Italia.

«Vogliamo rimettere al centro della discussione politica il federalismo, pensato come modello che dia più risorse e responsabilità ai Comuni, muovendosi però nella direzione di costruire una nuova Europa dei popoli», spiega lo stesso Reguzzoni. «Oggi il punto è riuscire a rilanciare il potere d’acquisto degli italiani, difendendo la nostra produzione e, di conseguenza, le imprese, i lavoratori e anche i pensionati, contro l’avanzata della concorrenza sleale. È importante poter discutere di questi progetti con persone di spessore, che possono offrire un’analisi di qualità e che mi onorano della loro stima».

Giancarlo Pagliarini, ex ministro al bilancio, è fra i grandi protagonisti di questo evento con Alleanza per l’Autonomia, di cui è portavoce al fianco di Gian Antonio Bevilacqua. «La scelta di sostenere Reguzzoni e Forza Italia – ha spiegato pochi giorni fa – deriva dal fatto che si tratta dell’unico spazio in cui si parla di federalismo. Chi oggi urla “meno Europa” è fuori dal mondo. Certo, ci vuole una UE organizzata meglio di così. Tuttavia, l’ho ripetuto più volte che magari Bruxelles ci rompe le palle su qualcosa, però Roma ci toglie il sangue e l’aria che respiriamo». Inoltre, ha illustrato sempre Pagliarini, «il “mio” federalismo non è votato a una situazione di isolamento, ma è quello che si concretizza dentro un’Europa dei popoli che valorizzi le sue tante diversità». 

Diverso è il ragionamento che muove Gabriele Albertini, che ha apprezzato sin da subito lo spunto di Reguzzoni nel rilanciare il progetto dei Repubblicani: «Chi vive dentro certi valori – ha spiegato l’ex sindaco in un’intervista a MEGA, portale dell’Associazione politica presieduta dallo stesso Reguzzoni – sente forte il desiderio di un centro democratico che torni a colmare la lacuna di un’area moderata che sia anche intransigente nella propria moderazione. L’iniziativa custodisce quel desiderio di un partito borghese di massa, contenente pure delle istanze federaliste, che ancora si percepisce».

Martedì 28 maggio, alle 18.30 a Bonola, si rifletterà parlerà insomma di politica. Quella vera.

Articoli correlati

IN QUESTO ARTICOLO

Resta aggiornato!

Iscriviti alla newsletter